Castel Roncolo

LE NOVITÁ

VITA, MORTE, MIRACOLI
Enrico da Bolzano
11 giugno 2022 - 8 gennaio 2023

Selig Heinrich_Beato Enrico.jpg

Visita guidata speciale
Beato Enrico da Bolzano

Newsletter.jpg

Speciale visita guidata in collaborazione con l'Azienda di Soggiorno dedicata all'affascinante e misteriosa figura del Beato Arrigo da Bolzano. Durante la visita guidata si visiteranno il Duomo, dove sono conservate le reliquie del Beato Enrico, il maso Heinrichshof, sua casa natale, e Castel Roncolo con la mostra speciale a lui dedicata.


Partenza: ore 10.30 dall'Ufficio Informazioni in via Alto Adige 60
Durata: ca. 3 ore
Contributo spese: € 10,00 + biglietto ridotto per ingresso al museo € 5,50
Massimo 7 partecipanti
Bilingue: tedesco/italiano

23 giugno, e ogni secondo e quarto giovedÌ del mese da luglio a ottobre
Per info e prenotazioni: ++39 0471 307000

Storytelling con il Sagapò Teatro
8 ottobre e 17 dicembre

116742296_3389582711093365_9126819994074344144_o.jpg

"Beffe e buffoni"

 

Storie di scherzi antichi, dal Decameron e non solo. Colpi di scena, idee geniali, travestimenti e bugie strampalate, per vedere se ci cascate oppure no!

Una delle novelle del Decameron racconta del buffone Martellino il quale, fingendosi storpio, simula di guarire grazie al beato Arrigo. Scoperto il suo inganno viene però picchiato e arrestato. La mostra “Vita, morte, miracoli”, aperta a Castel Roncolo e dedicata proprio alla figura del beato Arrigo da Bolzano, è quindi anche un’occasione per riscoprire questa e altre novelle in una veste completamente nuova e adatta a grandi e piccini.

Con Chiara Visca e Heike Vigl

Durata: 1h

Lingua: tedesco e italiano

per bambini dai 5 anni

NOVITÁ: Audioguida gratuita

Schild A4 Schloss Runkelstein.png

‼ Potete scaricarvi la app già a casa oppure direttamente quando venite a trovarci.
È semplicissimo e bastano pochi passi: scansionare il codice QR, scaricare l'app gratuita e immergervi nel Medioevo con le sue storie di cavalieri ⚔, dame, nobili e il loro passatempi.
Tutto questo è rappresentato sugli splendidi affreschi di Castel Roncolo.